Coppettazione

0
417

La coppettazione è una terapia complementare che prevede il posizionamento di coppe sulla pelle in modo da creare aspirazione. Si ritiene che questa leggera pressione aiuti a mobilitare il flusso sanguigno e a liberare i blocchi energetici per promuovere la guarigione naturale.

Le tazze stesse possono essere realizzate con vari materiali, tra cui vetro e bambù. Risalente a culture antiche, la terapia segue le linee dei meridiani (canali energetici a cui fa riferimento la medicina tradizionale cinese).

In questa pagina spiegheremo in modo più dettagliato la terapia della coppettazione, compresi i diversi tipi e i benefici della coppettazione. Descriveremo come si sente un trattamento e risponderemo alla domanda sulla bocca di tutti… fa male?

Una spiegazione della terapia di coppettazione

La prima testimonianza della terapia della coppettazione era nel Papiro di Ebers, uno dei più antichi libri di testo di medicina al mondo. Il libro di testo descrive come gli antichi egizi usavano la terapia nel 1550 a.C.

Tuttavia, la terapia è più comunemente associata all’antica cultura cinese ed è considerata una forma di medicina tradizionale cinese. Il termine coppettazione è usato per descrivere una tecnica in cui piccole tazze di vetro/bambù vengono utilizzate come dispositivi di aspirazione sulla pelle.

Ci sono diversi modi per creare questa aspirazione. Il metodo più comune prevede l’utilizzo del calore. Il terapista può applicare alcol denaturato sul fondo della coppetta, accenderla e poi applicare la coppetta riscaldata direttamente sulla pelle.

Questa aspirazione fa sì che la pelle e i muscoli superficiali si sollevino delicatamente nella tazza. In questo modo la terapia può essere considerata come un’inversione del massaggio. Invece di applicare una pressione verso il basso sui muscoli, la coppettazione usa la pressione verso l’alto per sollevare i muscoli. Per molti, questo fornisce una sensazione rilassante.

Lo scopo dell’applicazione di questa pressione è sciogliere e rilassare i muscoli, favorire il flusso sanguigno, rilasciare le tossine e rilassare il sistema nervoso. La coppettazione ha molti usi, ma è più comunemente usata per i seguenti problemi:

  • dolore alla schiena e al collo
  • emicranie
  • fatica
  • ansia
  • problemi di pelle
  • fertilità
  • alta pressione sanguigna
  • problemi respiratori.

(Poiché la coppettazione è una terapia complementare, si consiglia di utilizzarla insieme a qualsiasi trattamento medico che si sta ricevendo.)

Cosa succede durante una sessione di coppettazione?

Per iniziare avrai una consultazione con il tuo terapeuta. Questo è quando discuti le preoccupazioni che vorresti affrontare con il trattamento. È utile in questa fase informare il tuo terapeuta di eventuali altri trattamenti che stai ricevendo e di eventuali condizioni di salute che potrebbero renderti inadatto a questa terapia.

Il terapista sarà quindi in grado di valutare dove posizionare meglio le coppe. La parte posteriore è l’area più utilizzata. Questo perché ha cinque linee meridiane che sono ottimali per il posizionamento della coppa. Si possono utilizzare anche altre zone del corpo, le zone carnose sono da preferire in quanto si prestano bene all’aspirazione.

A seconda della natura della condizione per cui stai cercando aiuto, il tuo terapeuta lascerà le coppe in posizione da cinque a 10 minuti. Di solito vengono posizionate più tazze contemporaneamente. Alcuni terapisti possono anche applicare oli medicati o infusi a base di erbe sulla pelle, consentendo di spostare le coppe una volta applicate.

Alcuni terapisti possono anche offrire l’agopuntura. Spesso le due terapie vengono utilizzate all’interno della stessa seduta. Se questo è il caso, puoi scegliere se desideri o meno solo la coppettazione, o sia la coppettazione che l’agopuntura nella stessa sessione.

Fa male?

La coppettazione provoca un lieve gonfiore e lividi sulla pelle, quindi molte persone pensano che debba essere doloroso. Questo non dovrebbe essere il caso però. I segni, o “lividi”, compaiono perché l’aspirazione provoca l’espansione dei vasi sanguigni sulla superficie della pelle. I segni risultanti sono diversi dai lividi causati da un trauma contusivo, quindi non dovrebbero ferire. I segni possono durare da un giorno a due settimane, ma di solito durano un paio di giorni.

Potresti avvertire una sensazione di trazione durante l’applicazione delle coppe, ma anche in questo caso non dovrebbe esserci alcun dolore. Se provi dolore, assicurati di dirlo al tuo terapista in modo che possa modificare la sua tecnica. Se la pelle è lesa o infiammata, la terapia deve essere evitata poiché potrebbe causare dolore.

Se sei preoccupato per la sensazione, spiegalo al tuo terapeuta. Molti terapisti useranno una pressione molto delicata durante la tua prima sessione e aumenteranno gradualmente di intensità man mano che ti abitui alla sensazione.

Tipi di coppettazione

Ci sono diversi tipi di coppettazione che puoi provare, ognuno con i propri vantaggi. Il tipo che avrai dipenderà dalle tue circostanze personali e dalle preferenze del tuo terapeuta. Diversi tipi includono quanto segue:

Coppettazione bagnata

Il termine coppettazione bagnata viene utilizzato quando il terapista pratica una piccola incisione sulla pelle dopo che la coppetta è stata rimossa. La coppa viene quindi riapplicata per prelevare una piccola quantità di sangue. Dopo la procedura, il terapeuta utilizzerà un unguento antibiotico e una medicazione per prevenire l’infezione.

Si ritiene che questo metodo aiuti a rimuovere le tossine dal corpo per promuovere la guarigione naturale.  

Coppettazione a secco

La coppettazione a secco (nota anche come “coppettatura dell’aria”) non utilizza il calore per creare l’aspirazione. Invece, utilizza una pompa appositamente progettata che è attaccata all’estremità del barattolo. La pompa viene utilizzata per creare il vuoto. Alcuni professionisti preferiscono questo metodo in quanto offre loro un maggiore controllo sulla quantità di aspirazione.

Poiché questo metodo non utilizza il calore per creare aspirazione, non c’è nemmeno il rischio di bruciare accidentalmente la pelle.

Coppettazione fissa

Questo significa solo che le coppe rimangono in posizione durante il trattamento. La quantità di tempo che rimangono dipenderà dalla natura della tua preoccupazione, ma di solito sono lasciati tra cinque e 10 minuti.

Coppettazione mobile/coppetta scorrevole

Come suggerisce il nome, la coppettazione in movimento è quando le coppe vengono spostate durante il trattamento. Affinché ciò accada, il tuo terapeuta utilizzerà un olio per lubrificare la pelle. Spesso questi oli vengono infusi con oli essenziali ed erbe. Questo aiuta le tazze a muoversi più facilmente e rende la sensazione più piacevole.

Vantaggi della coppettazione

Ci sono molti benefici della coppettazione, che vanno dal rilassamento e dal miglioramento del benessere al sollievo dal dolore. La pelle è l’organo più grande del corpo e riflette gli squilibri. È logico quindi che le terapie mirate alla pelle raccolgano grandi ricompense.

Il seguente elenco di benefici della coppettazione non è esaustivo, ma evidenzia come la terapia può influire su di te sia fisicamente che mentalmente.

Miglioramento del flusso di energia

Nella medicina tradizionale cinese il flusso di energia (o qi) è molto importante. Quando si verificano blocchi, si ritiene che seguano malattia e dolore. Questo è il motivo per cui molte tecniche utilizzate nella medicina cinese si concentrano sulla liberazione di energia.

Il sistema dei meridiani è una rete di canali energetici, ciascuno collegato a varie parti del corpo. La terapia della coppettazione funziona all’interno di questo sistema, con molti terapisti che posizionano le coppette sui punti meridiani. I terapisti credono che incoraggiando un buon flusso di qi, il corpo diventi più capace di guarire se stesso in modo naturale.  

Incoraggia la disintossicazione

Il corpo elimina naturalmente le tossine che accumuliamo. Questo avviene normalmente attraverso i fluidi linfatici. Si pensa che la coppettazione aiuti questo processo in quanto stimola il flusso sanguigno e linfatico. Aumentare l’apporto di sangue sano e ossigenato ai muscoli e alla pelle porta nutrimento e permette alle tossine di essere trasportate dalla linfa.

Aiuta ad alleviare il dolore

Poiché questa terapia ha un effetto sui muscoli simile a quello del massaggio, può essere utile per alleviare il dolore muscolare. Questo perché scioglie i tessuti e favorisce la guarigione. Per coloro che soffrono di condizioni croniche come la fibromialgia, la coppettazione può essere particolarmente utile se utilizzata insieme a farmaci e terapia fisica.

Allenta i muscoli tesi

I muscoli tesi possono avere una moltitudine di effetti collaterali. Questi possono variare da mal di testa e stress a dolori al collo e alla schiena. La coppettazione lavora per ammorbidire i tessuti muscolari sottostanti e rompere le aree annodate. Questo porta a muscoli più sciolti e più flessibili.

Quando il tuo corpo è libero dalla tensione, potresti trovare più facile per la tua mente seguire l’esempio.

Favorisce il rilassamento

Uno dei benefici più noti della coppettazione è il rilassamento. La sensazione è simile a un massaggio (soprattutto nella coppettazione in movimento), che lo rende piacevole e incredibilmente rilassante. Molte persone riferiscono una sensazione di formicolio caldo che dura a lungo dopo la fine del trattamento.

La terapia ha anche un effetto sedativo sul sistema nervoso. Questo lo rende utile quando si affrontano condizioni come ipertensione, ansia, affaticamento, insonnia e mal di testa da tensione.

Altri usi

Alcuni terapeuti usano la terapia in una natura più cosmetica. Ad esempio, molti dicono che uno dei principali vantaggi della coppettazione è la sua capacità di ridurre la cellulite. La teoria alla base di questo è che l’aspirazione fornisce drenaggio e aumenta la circolazione, che allenta le aderenze o “fossette”.  

Chi può averlo?

Se eseguita da un professionista qualificato, la terapia di coppettazione dovrebbe comportare un rischio minimo o nullo. Tuttavia, si consiglia ai seguenti gruppi di persone di evitarlo:

  • coloro che sanguinano facilmente e/o non riescono a smettere di sanguinare
  • donne incinte
  • donne mestruate
  • quelli con cancro metastatico (cancro che si è diffuso da una parte all’altra del corpo)
  • quelli con spasmi muscolari o fratture ossee.

Oltre a ciò, la terapia non deve essere eseguita su siti del corpo che presentano quanto segue:

  • un’ulcera
  • un’arteria
  • trombosi venosa profonda
  • un battito che si può sentire.

Si consiglia di consultare il proprio medico prima di provare qualsiasi nuova terapia complementare. Saranno in grado di consigliarti quali terapie sono adatte (o non adatte) a te. Dovresti anche dire al tuo terapeuta se sei preoccupato per uno dei precedenti.

Poiché la coppettazione può comportare superfici calde, manipolazione della pelle e incisioni (nella coppettazione bagnata), dovresti sempre controllare che il tuo terapista abbia avuto il livello di formazione appropriato. Potresti voler vedere le loro qualifiche e/o la loro registrazione presso un organismo professionale per la massima tranquillità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here